Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Favara, scritte razziste su alcuni muri. Avviate le indagini

Favara, scritte razziste su alcuni muri. Avviate le indagini

Ignoti hanno lasciate delle vergognose scritte a sfondo razzista e naziste, su alcuni muri  di via Cervi e Nenni, nel rione Itria, a Favara. Le più ricorrenti “Basta negri” con il simbolo “SS”, e “Niger Raus”, con una croce simbolo del nazismo.

Sarebbero state realizzate, durante la notte, con delle bombolette spray di colore nero. Dopo la scoperta allertati i carabinieri della Tenenza di Favara, i quali, hanno effettuato un sopralluogo nella zona.

I militari dell’Arma hanno segnalato l’accaduto alla Procura della Repubblica di Agrigento, ed hanno avviato le indagini. Nelle zona si stanno cercando telecamere di video sorveglianza.

In merito alle scritte da registrare l’intervento della sindaca di Favara, Anna Alba. “Voglio evidenziare con forza la mia totale disapprovazione ed il mio disgusto relativamente alle recenti e insensate frasi razziste – dice il primo cittadino -. È inconcepibile che ancora oggi soggetti trogloditi compiano gesti inqualificabili e mirati a fomentare l’odio razziale, a maggior ragione a ridosso della giornata della memoria.
Il mio vuole essere un appello a tutta la comunità, affinché si affermi la logica del rispetto, del dialogo e del confronto, intesi come gli unici strumenti capaci di assicurare la crescita di una comunità virtuosa e fondata sui principi dell’inclusione e della pace.
L’odio acceca e mina la crescita di una sana generazione che deve conoscere e ricordare il passato per evitare di ricadere negli errori di chi ci ha preceduto. La storia insegna. Mi auguro che gli autori di questo gesto possano comprendere la gravità e la stupidità di quanto commesso. Nessuno può e deve restare indifferente dinanzi a gesti di tale viltà”, conclude la sindaca.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su