Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, prova di sforzo in ospedale. Si sostituisce apparecchio guasto

Canicattì, prova di sforzo in ospedale. Si sostituisce apparecchio guasto

“La Direzione sanitaria del presidio ospedaliero di Canicattì si è già attivata per ottenere la riparazione dell’apparecchiatura guasta richiedendo, nelle more, il noleggio a di un macchinario  sostitutivo”. E’ quanto afferma il direttore dell’ospedale “Barone Lombardo”, Giuseppe Augello, intervenendo a margine della segnalazione, da parte di alcuni utenti, di un guasto al tappeto rotante che permette di effettuare la prestazione di elettrocardiogramma sotto sforzo.

Peraltro le attenzioni nei confronti dell’efficienza del nosocomio di Canicattì, così come degli altri quattro nosocomi provinciali, rappresentano un obiettivo prioritario sin da subito palesato dal nuovo management dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento. Non a caso il neo commissario Asp, Giorgio Giulio Santonocito, dopo le recenti visite presso i presìdi di Agrigento, Sciacca e Ribera, ha già annunciato che si recherà a breve sia a Canicattì che a Licata per monitorare di persona le condizioni generali delle strutture ospedaliere e programmare adeguatamente gli interventi urgenti e quelli a medio termine. Le iniziative si inscrivono in seno ad un articolato piano di ammodernamento delle strutture aziendali e di aggiornamento tecnologico delle dotazioni strumentali che l’ASP, di concerto con l’Assessorato regionale alla Salute, ha già avviato con i primi provvedimenti. Fra questi il corposo investimento, già disposto, per l’acquisto di modernissime TAC multistrati per i vari presìdi e di un mammografo di ultima generazione da destinare al poliambulatorio di Palma di Montechiaro.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su