Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, città piena di buche. Il grido d’allarme del consigliere Palermo

Canicattì, città piena di buche. Il grido d’allarme del consigliere Palermo

Da mesi ormai la nostra città è costellata di strade interessate da buche e voragini, segnalate in modo sommario ed insufficiente e non illuminate la sera, con grave pericolo per i pedoni e per gli automobilisti. Lo denuncia in una nota il consigliere comunale Umberto Palermo.  Buona parte di questi disagi sono dovuti a lavori che dovrebbero essere fatti da Girgenti Acque, che oltre a non rispettare i diritti dei cittadini, interviene chiedendo scusa per il disagio soltanto dopo l’intervento dei mezzi di comunicazione, come nel caso di via Fasci Siciliani.

La domanda che si pongono i canicattinesi è: cosa sta facendo il sindaco, cosa stanno facendo gli uffici comunali, ed in particolare l’ufficio tecnico, per difendere i diritti dei canicattinesi?

E ci chiediamo, qual’è il calendario dei lavori che sono stati annunciati a seguito del tavolo tecnico che si è tenuto tra la giunta comunale, l’ufficio tecnico e i vertici di Girgenti Acque?

Si dovranno aspettare ancora dei mesi? Anni? Secoli?

I nostri concittadini – conclude Palermo- sono stanchi e hanno il diritto di avere una risposta e il sindaco e l’assessore al ramo,  Architetto Corbo, hanno il dovere di informarli.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su