Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Volley B2 donne: la Seap Aragona è uno schiacciasassi

Volley B2 donne: la Seap Aragona è uno schiacciasassi

Il big match della tredicesima giornata di andata del campionato di serie B2, girone I, Seap Aragona – Volley Giarre, è stato vinto nettamente dalla formazione di casa. Il sestetto di coach Paolo Collavini si è imposto con il più netto dei risultati, 3 a 0, con questi parziali: 25-20, 25-10, 25-19. Baruffi e compagne chiudono così il girone di andata nel migliore dei modi con 32 punti, frutto di 11 vittorie (una soltanto al tiebreak) ed  una sola sconfitta. Contro il forte Volley Giarre è arrivata la nona vittoria consecutiva. La neo promossa Seap Aragona ha giocato una delle migliori partite della stagione.

La squadra ha mostrato ampi margini di miglioramento anche sotto il profilo caratteriale. Le biancazzurre sono apparse tecnicamente più forti delle avversarie in ogni fondamentale. L’ottimo gioco di squadra e una serie di schemi efficienti hanno fatto la differenza. Coach Collavini ha schierato inizialmente il sestetto tipo: Baruffi in palleggio, Biccheri opposto, Composto e Macedo centrali, Do Nascimento e Cammisa martelli ricevitori. Nel ruolo di libero ha giocato Marangon.

Nel corso del primo e del terzo set sono entrate la seconda alzatrice Sara Gabriele e le schiacciatrici, Carolina Falcucci e Maria Valente. La partita inizia nel segno dell’equilibrio con le ospiti brave a tenere testa alle padrone di casa. Le biancazzurre escono fuori alla distanza e con grande caparbietà riescono a vincere il primo set con un vantaggio di cinque punti.

Il secondo set è dominato dalla Seap Aragona fin dalla prima battuta. Le biancazzurre dettano legge e colpiscono le avversarie da ogni zona del campo. Parziali a dir poco imbarazzanti: 8-4, 18-6, 22-8. Il sestetto aragonese chiude con 15 punti di vantaggio. Anche il terzo set, dopo un avvio punto a punto, è di chiara marca Seap, con una grande prestazione del collettivo. Da segnalare la buona cornice di pubblico al palazzetto dello sport Pippo Nicosia di Agrigento.

Si è rivisto, infatti, il pubblico delle grandi occasioni e soprattutto si sono rivisti i calorosi e meravigliosi tifosi di Aragona che con tamburi e cori hanno sostenuto la squadra dall’inizio alla fine. Le ragazze della Seap Aragona, inoltre, sono entrate in campo con uno striscione con su scritto “Stop alle stragi sulle strade”.

La Società del presidente Nino Di Giacomo ha voluto così ricordare la giovanissima agrigentina Sofia Tedesco, deceduta all’età di 16 anni, a causa delle lesioni riportate in  seguito ad un incidente  stradale, avvenuto nell’agosto scorso, senza che nessuno si sia fermato a prestare soccorso. Il campionato adesso si ferma. Si tornerà a giocare il prossimo 2 febbraio e per la prima di ritorno, la Seap Aragona ospiterà la Nemesi Stabia, sconfitta  all’andata 3 a 0. Il match è in programma alle ore 15:30.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su