Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Lampedusa, arrivano tre naufraghi e altri 13 con una barchetta

Lampedusa, arrivano tre naufraghi e altri 13 con una barchetta

Tredici migranti, a bordo di una barchetta, sono approdati, all’alba, al molo “Favarolo” a Lampedusa. Si tratta del secondo sbarco nel giro di circa 24 ore. All’alba di ieri erano arrivati 68 pachistani ed egiziani salvati dalla Capitaneria di porto. I 13 nuovi arrivati sono stati portati all’hotspot di Lampedusa dove, poco prima, erano stati trasferiti, dal Poliambulatorio, i tre giovani subsahariani naufraghi. Erano su un gommone con oltre cento persone a bordo 50 km a nord-est di Tripoli. Nessuna traccia degli altri passeggeri. Sarebbero decine i morti.

La Procura della Repubblica di Agrigento avrebbe avviato un’indagine. I tre naufraghi subsahariani, portati con l’elicottero della Marina militare a Lampedusa, sono tutti maggiorenni e, almeno in questa primissima fase, non avrebbero detto ancora nulla della loro vita e del loro viaggio né ai soccorritori e nemmeno alle forze dell’ordine – polizia e carabinieri – presenti nel centro d’accoglienza dove sono, appunto, giunti da poco.

“Continua un genocidio e direi al ministro Salvini. Si farà un secondo processo di Norimberga e lui non potrà dire che non lo sapeva”. L’ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, a margine della cerimonia in ricordo del magistrato Paolo Borsellino, in via D’Amelio, in cui è intervenuta anche la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, commentando l’ultimo naufragio e le morti di migranti al largo delle coste di Tripoli.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su