Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Sorpreso con una pistola, resta in carcere giovane favarese

Sorpreso con una pistola, resta in carcere giovane favarese

Resta in carcere Calogero Bellavia, il ventisettenne favarese, arrestato nel giugno del 2017, con l’accusa di detenzione e porto illegale di arma clandestina. Lo ha deciso il tribunale del Riesame, che ha confermato la decisione della Corte di Appello di Palermo, alla quale si era rivolto il difensore del favarese, chiedendo un’attenuazione della misura cautelare.

 

Nel frattempo è stato fissato per il 28 febbraio prossimo il processo di appello, nel quale è imputato anche Antonio Bellavia, 44 anni, favarese, zio di Calogero. Il Gup del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, lo scorso 17 aprile, gli ha inflitto 3 anni e 2 mesi di reclusione, ciascuno. I due Bellavia erano stati trovati in possesso di due pistole, detenute illegalmente.

 

Il Gup, da ricordare, alla lettura della sentenza, ha disposto anche la trasmissione degli atti alla Procura della Repubblica per il 44enne, che si era accollato il possesso delle armi, accusando falsamente i carabinieri di avere redatto un falso verbale.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su