Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, chiusura Burgio Corsello: Guardia di Finanza preleva atti all’Ipab

Canicattì, chiusura Burgio Corsello: Guardia di Finanza preleva atti all’Ipab

La paventata chiusura dell’Ipab Maria Burgio Corsello di Canicattì non è passata inosservata alla Guardia di Finanza. Ieri, i finanzieri, hanno prelevato diversa documentazione all’interno dell’istituto assistenziale . L’indagine delle fiamme gialle, sembra sia scaturita da una denuncia presentata dall’avvocato Lillo Massimiliano Musso, che rappresenta alcuni dipendenti. Musso, in una nota inviata alla stampa, alla Procura di Agrigento ed alla Guardia di Finanza aveva avanzato l’ipotesi di un presunto danno erariale alle casse del comune di Canicattì se l’istituto dovesse chiudere in maniera definitiva. Recentemente, il giudice del Tribunale di Agrigento, ha dato il via libera alle ingiunzioni di pagamento presentate dai dipendenti i quali chiedono di entrare in possesso di stipendi e spettanze arretrate.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su