Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Bruciata auto di madre e figlio agrigentini. L’incendio ha danneggiato anche un furgone

Bruciata auto di madre e figlio agrigentini. L’incendio ha danneggiato anche un furgone

Un incendio ha devastato un’autovettura, e danneggiato un furgone, e solo l’immediato e provvidenziale intervento dei vigili del fuoco ha evitato ulteriori conseguenze. Il rogo è scoppiato ieri notte, dalle parti di via Macello, nel centro abitato di Licata.

Quasi sicuramente doloso. Le fiamme sono divampate da una Fiat Panda, appartenente a una cinquantottenne licatese, ed in uso al figlio trentaquattrenne, disoccupato ed incensurato. Poi si sono estese ad un altro mezzo, un furgone, Fiat Doblò, di proprietà di un vicino.

Ad occuparsi dell’opera di spegnimento i pompieri del distaccamento di Corso Argentina. I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Licata, hanno eseguito un sopralluogo per cercare di risalire all’origine dell’evento.

Nessun contenitore con residui di liquido infiammabile è stato rinvenuto, né tracce di benzina, né altro materiale sospetto. Si privilegia l’attentato incendiario, ma in mancanza di certezze non è escluso il fatto accidentale, riconducibile ad un corto circuito dell’impianto elettrico dell’utilitaria.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su