Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Mediatore culturale preso a pugni, la polizia di Agrigento ferma aggressore

Mediatore culturale preso a pugni, la polizia di Agrigento ferma aggressore

Ha rimproverato uno dei giovani ospiti, e per tutta risposta è stato colpito con alcuni pugni. Un mediatore culturale è rimasto ferito, ed ha dovuto ricorrere alle cure sanitarie. Per fortuna i traumi riportati non sono gravi. L’aggressore, poco più tardi, è stato fermato dai poliziotti della sezione Volanti, della Questura di Agrigento. Si tratta di un diciottenne del Gambia, denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento, per l’ipotesi di reato di lesioni personali.

E’ successo nel Centro di accoglienza di Villa Sikania, a Siculiana. Il motivo scatenante del parapiglia è davvero futile. Secondo la ricostruzione dell’accaduto, uno dei mediatori culturali della struttura, avrebbe rimproverato il gambiano perché voleva portarsi la cena nelle camerate. Una condotta vietata dal regolamento, che impone a tutti gli ospiti di consumare il pasto in sala mensa. Quel rimprovero non è andato giù al migrante, il quale, per tutta risposta ha aggredito il mediatore culturale.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su