Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Trovati con cocaina e hashish, arrestati un tunisino e due agrigentini

Trovati con cocaina e hashish, arrestati un tunisino e due agrigentini

Il “fumo” e la polvere bianca, risultata pura, quasi sicuramente era destinata alle piazze dello spaccio del comprensorio riberese e comuni vicini. Complessivamente 10 panetti di hashish, per un totale di un chilo, e poco meno di 55 grammi di cocaina. La droga è stata scovata dai carabinieri del Comando provinciale di Agrigento, all’interno del vano motore della vettura di un cinquantenne, operaio, tunisino, residente nell’Agrigentino, con regolare sul territorio italiano. Il nordafricano è stato ammanettato e rinchiuso in carcere.

Tutto quanto l’altra sera, mentre i carabinieri erano impegnati in un posto di controllo sulla strada statale 115, all’altezza del ponte Verdura, in territorio di Ribera. Fermato ad un posto di controllo il cinquantenne si sarebbe mostrato nervoso e insofferente. Motivi per i quali gli uomini in divisa hanno deciso per una immediata perquisizione veicolare. All’interno del vano motore è stato trovato un sacchetto contenente un chilo di hashish e poco meno di 55 grammi di cocaina.

E sarebbero stati trovati in possesso di tre panetti di hashish, del peso complessivo di circa 300 grammi, e due grammi di cocaina, due menfitani arrestati dai carabinieri del reparto Operativo di Palermo. In manette Accursio Maggiore, di 32 anni, e Fortunato Rizzo, di 47 anni. Il giudice ha già convalidato l’arresto ed ha disposto nei loro confronti l’obbligo di dimora nel Comune di residenza, con divieto di allontanarsi dalla propria abitazione nelle ore comprese dalle 22 alle 7.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su