Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, arresti domiciliari per l’ex deputato Vincenzo Lo Giudice

Canicattì, arresti domiciliari per l’ex deputato Vincenzo Lo Giudice

Va agli arresti domiciliari l’ex deputato ed assessore regionale Vincenzo Lo Giudice. Ieri la polizia di Canicattì gli ha notificato un provvedimento emesso dal Tribunale di Sorveglianza perchè deve scontare otto mesi di reclusione dopo una sentenza della Cassazione diventata definitiva. Lo Giudice, infatti, nel 2013 nonostante fosse gravato dalla Sorveglianza Speciale in seguito al suo arresto e condanna nell’operazione Alta Mafia per la quale ha scontato 10 anni di carcere, ha preso parte in municipio alle iniziative per festeggiare  i 100 anni dell’ex arciprete del paese Monsignor Vincenzo Restivo. Una partecipazione che all’epoca non era passata inosservata alla polizia che aveva effettuato la segnalazione all’autorità giudiziaria. Nei mesi scorsi la Cassazione aveva confermato la pena di 8 mesi di reclusione che era stata inflitta a Vincenzo Lo Giudice in primo e secondo grado. Ieri pomeriggio la notifica del provvedimento ed il suo arresto.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su