Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, testa d’agnello con in bocca una cartuccia da fucile. Intimidita guardia giurata

Canicattì, testa d’agnello con in bocca una cartuccia da fucile. Intimidita guardia giurata

Gravissima intimidazione nei confronti di una Guardia giurata di Canicattì. L’uomo ha trovato i vetri rotti della sua auto, e all’interno dell’abitacolo ha rinvenuto una testa d’agnello mozzata, con in bocca una cartuccia di fucile calibro 12. Nessun dubbio sulla natura intimidatoria del gesto, sui cui i carabinieri della Compagnia di Canicattì, stanno indagando per risalire al movente e ai responsabili.

La Procura della Repubblica di Agrigento, subìto informata dell’inquietante azione criminale, ha aperto un fascicolo d’inchiesta, attualmente a carico di ignoti. Si lavora a 360 gradi. Tutto sarebbe successo in una zona centrale di Canicattì.

Uno o più sconosciuti, si sono avvicinati all’autovettura dell’uomo, una Volkswagen Golf, e da li a pochi attimi, dopo avere mandato uno dei vetri in frantumi, hanno lasciato sopra il sedile una busta contenente la testa mozzata di un agnello, e una cartuccia calibro 12.

L’allarme è stato lanciato dallo stesso proprietario. Al momento di recuperare il mezzo ha fatto l’amara scoperta. A questo punto ha chiamato il centralino del 112.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su