Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Morto in carcere presunto boss agrigentino

Morto in carcere presunto boss agrigentino

E’ morto in carcere Calogerino Giambrone, 56 anni, nato ad Alessandria in Piemonte, ma da sempre residente a Cammarata, arrestato nel gennaio scorso, nell’ambito del procedimento antimafia denominato “Montagna”, che vede coinvolti altri 58 imputati, ritenuti appartenenti alle famiglie di Cosa Nostra agrigentina.

E’ stato stroncato da un malore nel carcere di Rebibbia, a Roma, dove era detenuto dall’inverno scorso, dopo che i carabinieri del Comando provinciale di Agrigento, smantellarono il vertici del nuovo mandamento della montagna, con decine di arresti.

Calogerino Giambrone, l’altra sera, si è sentito male in carcere. Subito soccorso dagli agenti della Polizia Penitenziaria, è stato chiesto l’intervento di un’ambulanza. A nulla è valsa la lunga corsa verso l’ospedale.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su