Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Mafia, inchiesta “Vultur”: chiesta condanna dei 4 imputati

Mafia, inchiesta “Vultur”: chiesta condanna dei 4 imputati

Il pubblico ministero della Dda di Palermo, Alessia Sinatra, ha chiesto la condanna a 24 anni di carcere per Rosario Meli, inteso il “puparo”, settantenne, ritenuto il capo della famiglia mafiosa di Camastra, nell’ambito del processo, scaturito dall’operazione antimafia denominata “Vultur”, condotta sul campo dai poliziotti della Squadra Mobile di Agrigento.

Nel corso della sua requisitoria il Pm ha avanzato richiesta di condanna a 18 anni di reclusione per il figlio Vincenzo Meli, 48 anni; 15 anni per il tabaccaio di Camastra, Calogero Piombo, 67 anni, e 20 anni il canicattinese Calogero Di Caro, 72 anni.

Il magistrato ha chiesto, inoltre, la confisca dell’agenzia onoranze funebri “gestita di fatto dalla famiglia Meli con metodi mafiosi e intimidazioni agli avversari”. Proprio quest’ultimi si sono costituiti parte civile nel processo.

Il collegio di giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Agrigento (presidente Luisa Turco), ha rinviato per le arringhe dei difensori degli imputati, gli avvocati Angela Porcello, Raffaele Bonsignore, Giovanni Castronovo, Giuseppe Barba, Lillo Fiorello e Santo Lucia.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su