Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > La condanna di “Bonnie e Clyde” avvenuta un mese fa. “Il quadro probatorio è stato esaminato correttamente nel giudizio di primo grado”

La condanna di “Bonnie e Clyde” avvenuta un mese fa. “Il quadro probatorio è stato esaminato correttamente nel giudizio di primo grado”

Un mese fa (il 10 ottobre) i giudici della Corte di Appello di Palermo, hanno condannato i presunti “Bonnie e Clyde”, accusati di avere terrorizzato anziani con scippi e rapine seriali. Inflitti 4 anni e 4 mesi di reclusione a Davide Bruccoleri, 32 anni, di Agrigento, residente a Favara, e 3 anni alla compagna Sharon Trupia, 23 anni, di Agrigento, ma residente a Porto Empedocle.

Ieri sono uscite le motivazioni della sentenza di appello. I giudici scrivono: “Il quadro probatorio è stato esaminato correttamente nel giudizio di primo grado”

Confermata la sentenza del giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, emessa lo scorso anno. Dopo la condanna in primo grado, il giudice Vella aveva revocato a carica della ragazza, la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria per la firma, accogliendo la richiesta del legale difensore dell’imputata, l’avvocato Salvatore Pennica. Trupia era tornata subito libera.

Bruccoleri (difeso dall’avvocato Domenico Russello), attualmente è detenuto in carcere. Era il settembre di due anni fa, quando i Carabinieri del Comando provinciale di Agrigento, avevano notificato ai due interessati i provvedimenti cautelari emessi dal gip Provenzano. La coppia aveva rapinato 4 anziane donne. I fatti a Castrofilippo, Grotte e Racalmuto.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su