Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, acquistò terreno a prezzi “stracciati”, chiesta proroga sulle indagini

Agrigento, acquistò terreno a prezzi “stracciati”, chiesta proroga sulle indagini

La Procura della Repubblica di Palermo ha chiesto al Gip una proroga delle indagini preliminari, a carico dell’albergatore agrigentino Vincenzo Sinatra, 82 anni, finito agli arresti domiciliari, lo scorso 15 marzo, con l’accusa di abuso di ufficio e falso ideologico. L’arresto venne eseguito dal personale della Digos della Questura di Agrigento, diretta da vice questore Patrizia Pagano.

La vicenda riguarda l’acquisto (a un prezzo – ritenuto – “stracciato”), grazie ad alcuni presunti accordi collusivi con funzionari della Regione Siciliana, di un’area demaniale inalienabile, all’interno di Villa Genuardi, poi trasformata in parcheggio annesso all’hotel.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su