Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, accusato di avere commesso furti mentre era ai domiciliari. Polizia arresta diciannovenne

Canicattì, accusato di avere commesso furti mentre era ai domiciliari. Polizia arresta diciannovenne

Finisce in carcere al Petrusa di Agrigento Ionut  Razvan Suvac 19 anni (nella foto)  di nazionalità Romena ma residente a Canicattì. Il giovane è stato arrestato dagli agenti del commissariato di pubblica sicurezza della città, coordinati dal dirigente il vice questore Cesare Castelli, in esecuzione di una ordinanza di sostituzione di misura cautelare emessa dal giudice del tribunale di Agrigento.  Suvac  a seguito di segnalazioni del locale commissariato, ha più volte violato la misura cautelare degli arresti domiciliari a cui era sottoposto. Il giovane doveva rimanere a casa e non allontanatasi senza giustificato motivo ed invece,  è stato indagato sia per evasione che per due furti commessi recentemente proprio mentre si trovava agli arresti domiciliari. In particolare , secondo la polizia è ritenuto  responsabile di un furto in un istituto scolastico ed in una abitazione.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su