Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Canicattì, il sindaco Di Ventura: “Ci sarà maggiore presenza delle Forze dell’Ordine”

Canicattì, il sindaco Di Ventura: “Ci sarà maggiore presenza delle Forze dell’Ordine”

Si è tenuto alla Prefettura di Agrigento, il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Nei giorni scorsi, il sindaco di Canicattì, Ettore Di Ventura, aveva richiesto con una certa apprensione un vertice urgente al prefetto Dario Caputo, affinché arrivasse una risposta forte delle Istituzioni all’escalation criminale di cui già da qualche tempo la città di Canicattì è stata scenario.

I ripetuti reati contro il territorio, la proprietà pubblica e privata e, da ultimo, anche contro l’incolumità individuale, hanno indotto il primo cittadino a chiedere l’intervento della più alta carica dello Stato presente sul territorio agrigentino. Presenti al vertice, oltre il Prefetto, il questore di Agrigento Maurizio Auriemma, i comandanti provinciali dei Carabinieri, Giovanni Pellegrino e della Guardia di finanza, Pietro Maggio, il sindaco di Canicattì, accompagnato dal comandante della Polizia municipale.

Importanti le decisioni assunte nell’ambito della riunione, delle quali le più significative sono un controllo straordinario del territorio cadenzato, e periodico, da parte delle Forze dell’ordine (polizia di Stato e Carabinieri e Fiamme gialle) di concerto con gli agenti della Polizia Municipale al fine di garantire la sicurezza della Città.

“Siamo certi che le misure concordate in questo costruttivo vertice – commenta il Sindaco – possano concorrere a restituire alla Città la percezione della sicurezza. Sono certo – conclude Di Ventura – che una maggiore presenza delle Forze dell’Ordine sul territorio contribuirà a riportare un clima di maggiore serenità. A tal proposito ringrazio pubblicamente il Prefetto per la sollecitudine e la sensibilità dimostrata verso i problemi della nostra città”.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su