Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Calcio Eccellenza: Canicattì tra Coppa Italia e il primato perduto

Calcio Eccellenza: Canicattì tra Coppa Italia e il primato perduto

l Canicattì ha chiesto e ottenuto il posticipo della gara d’andata dei quarti di finale della coppa Italia di Eccellenza che da calendario era in programma questo contro Alcamo a Ravanusa. Il rinvio si è reso necessario, poiché sabato prossimo il Canicattì sarà impegnato nell’anticipo di campionato in trasferta contro il Cus Palermo. Con il benestare della società alcamese, è stato stabilito che le due gare si giocheranno il 14 novembre a Ravanusa e il 28 ad Alcamo. I biancorossi canicattinesi quindi potranno concentrarsi sul campionato, dopo il primo pareggio stagionale (0-0), dopo sette vittorie, imposto domenica scorsa dalla Pro Favara. Ieri mattina alla ripresa dell’allenamento post-gara campionato, con il tecnico del Canicattì, Nicola Terranova, che alla vigilia temeva questa partita e che non ama definire partite facili, siamo tornati a parlare del derby. “Io – ha detto il trainer biancorosso – alla vigilia temo tutte le partite e soltanto alla fine, a seconda del risultato conseguito, posso dire se una partita è stata agevole o difficile. Domenica, come sempre, siamo scesi in campo per vincere ma malgrado gli sforzi encomiabili dei giocatori non ci siamo riusciti. I motivi vanno ricercati nella buona disposizione difensiva del Pro Favara, nelle ottime parate del portiere Chimenti e nella prestazione sotto ritmo offerta dal Canicattì. È venuto fuori un pari che accettiamo consapevoli che dobbiamo lavorare sodo”.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su