Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, controlli della polizia chiuso bar senza licenza. Trovati minori in sala giochi

Canicattì, controlli della polizia chiuso bar senza licenza. Trovati minori in sala giochi

A seguito di controlli amministrativi ed accertamenti successivi svolti dal personale della sezione polizia amministrativa del Commissariato di Canicattì coordinati dal dirigente il vice questore Cesare Castelli sono state elevate pesanti sanzioni amministrative a due esercizi commerciali, di cui uno è stato pure adottata la chiusura. In particolare, all’interno di una sala scommesse, ubicata in pieno centro città, il titolare di licenza di polizia aveva permesso l’accesso a minorenni per cui è stata elevata sanzione amministrativa di 6666 euro. Inoltre, i frequenti controlli del Commissariato, che saranno ulteriormente implementati, hanno permesso di accettare che una persona esercitava l’attività commerciale di somministrazione alimenti e bevande del tipo bar, ubicato nei pressi della nota villa comunale, senza alcuna licenza commerciale rilasciata dal comune, non avendo neanche presentato la Scia. Per questa violazione l’attività è stata ovviamente chiusa ed è stata irrogata una sanzione di 5000 euro. Infine, sempre in detto bar, è stato rinvenuto un sistema di videosorveglianza non autorizzato né a norma di legge per la tutela della privacy degli avventori e dei passanti. Pertanto, il Commissariato ha segnalato la violazione all’organo competente ad irrogare la sanzione (da quantificare, potrebbe arrivare fino a 100 mila euro) che è l’autorità garante per la privacy con sede

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su