Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, investe e uccide pedone: cardiologo a processo

Agrigento, investe e uccide pedone: cardiologo a processo

La Procura della Repubblica di Agrigento, ha chiesto il rinvio a giudizio del cardiologo Salvatore Geraci, 36 anni, accusato di omicidio stradale.  La vittima è Taoufik Lahmarun, quarantacinquenne tunisino, residente ad Agrigento, investito e ucciso dall’auto di Geraci, il 2 agosto dell’anno scorso, lungo il viadotto Imera, a pochi metri dal bivio per Fontanelle e San Giusippuzzu.

Il medico era stato chiamato di notte per un’urgenza all’ospedale “San Giovanni di Dio”, per un paziente infartuato. La Procura gli contesta di avere superato il limite di velocità, di 20 chilometri orari, provocando l’impatto con il nordafricano, che stava percorrendo l’arteria a piedi.

Il processo si terrà davanti al Gup del Tribunale di Agrigento, Luisa Turco. Il 5 novembre sarà sciolta la strategia difensiva. Probabilmente gli avvocati di Geraci, gli avvocati Salvatore Pennica e Alfonso Neri, chiederanno il rito abbreviato.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su