Allerta meteo arancione: il sindaco di Canicattì: “Non uscite di casa”

Da stasera 25 settembre e fino a domani, rischio meteo-idrogeologico e idraulico, precipitazioni diffuse a prevalente carattere di rovescio o temporale sui settori orientali. E' allerta meteo arancione anche nell'Agrigentino. "I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento". Il sindaco di Canicattì, ...Continua

Allerta meteo arancione, sindaco di Campobello: “Massima accortezza”

Dopo l'avviso di allerta meteo arancione nell'Agrugentino, i sindaci sono corsi ai ripari. Giovanni Picobe invita i campobellesi a prestare la massima attenzione. "Si invitano i cittadini durante l'eventuali piogge abbondanti la massima accortezza ed evitare di percorrere le strade nella zona della Divina Commedia, zona vecchio macello, via Allende, via ...Continua

Agrigento, si appropriò di 300 mila euro per acquistare Gratta e vinci. Ex direttore delle Poste a processo

E' accusato di essersi appropriato di circa 300.000 euro, attraverso prelievi effettuati sui libretti giudiziari. Si tratta di S.C., ex direttore delle Poste di Agrigento. Il Gup del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, ha accolto la richiesta della difesa ed ha disposto per l'imputato la perizia e l'esame di un ...Continua

Canicattì, trenta anni fa la mafia uccideva il Giudice Saetta ed il figlio Stefano. Il messaggio del Presidente della Repubblica

  Trent'anni fa la mafia uccideva il giudice canicattinese Antonino Saetta ed il figlio Stefano. Questa mattina al cimitero di via nazionale è stata deposta dall'amministrazione comunale una corona di fiori sulla tomba dei due martiri della Giustizia. Poi alla presenza dei familiari, una messa è stata celebrata presso la chiesa ...Continua

Agrigento, Via Delle Egadi trasformata in pattumiera Il Consigliere Vullo denuncia: “E’ una vergogna”

Il consigliere comunale di Agrigento  Marco Vullo, chiede al Sindaco e all’Assessore alla Ecologia, interventi urgenti in ordine allo stato di DEGRADO, in cui versa la Via Delle Egadi nella frazione di Monserrato. Vullo denuncia e scrive “ La Via Delle Egadi trasformata in una vera e propria discarica, alto rischio igienico ...Continua

Al buio le vie Pasolini e traverse. La denuncia del movimento “Nuova Canicattì”

Il movimento Nuova Canicattì  a seguito delle segnalazioni di numerosi cittadini evidenzia come nelle Via Pier Paolo Pasolini e traverse, al pari di altre strade cittadine, durante le ore serali viene a mancare l’illuminazione pubblica, infatti i corpi illuminanti accendono  solamente dopo le 20.30 . Pertanto invita l’amministrazione comunale ad intervenire ...Continua

Agrigento, domani seduta del consiglio comunale dedicata al “question time”

Mercoledì 26 settembre, alle ore 18,00, il Consiglio comunale è convocato per una seduta dedicata al “question time”. Le interrogazioni a risposta immediata iscritte all’ordine del giorno sono le seguenti: attività di competenza compartecipata del comune di Agrigento con l’ente parco archeologico, a firma della consigliere Monella; attività di protagonismo ...Continua

Il Comune di Racalmuto guiderà nell’agrigentino la raccolta di firme per la modifica della legge su violenza sessuale e stalking

Dopo il deposito in Cassazione, della proposta di legge di iniziativa popolare per modificare la disciplina delle denunce per i reati di violenza sessuale e stalking, l’obiettivo adesso è di raggiungere quota 50 mila firme, necessarie per portare il disegno all’esame del Parlamento. Il Comune di Racalmuto sarà il riferimento dei ...Continua

Catania, la Dda sequestra 150 milioni a Mario Ciancio: sigilli al quotidiano “La Sicilia”

"Fondi non giustificati nelle società". E ancora: "Sproporzioni fra entrate e uscite". Il Tribunale di Catania ha emesso un decreto di sequestro e confisca di beni, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, nei confronti dell'editore e direttore del quotidiano La Sicilia, Mario Ciancio Sanfilippo, attualmente sotto processo per concorso esterno ...Continua

Uva Italia è allarme furti . Agricoltori ed imprenditori chiedono intervento istituzioni.

E’ allarme tra imprenditori e braccianti agricoli di Campobello di Licata e di altri comuni dell’hinterland. In piena raccolta dell’uva Italia, si stanno verificando dei furti del prodotto che quest’anno è stato interessato da un fenomeno il “cracking” che ha ridotto notevolmente la produzione. Gli addetti ai lavori, lamentano, che ...Continua