Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Mafia, chiesta la confisca dei beni di favarese

Mafia, chiesta la confisca dei beni di favarese

La Direzione distrettuale antimafia di Palermo è tornata a chiedere la confisca di una villetta, di un terreno, di un’auto e di alcuni rapporti finanziari del valore di circa 300 mila euro, nella disponibilità del favarese Angelo Di Giovanni, 45 anni, arrestato nell’operazione “Montagna”, con l’accusa di essere un esponente della locale famiglia mafiosa.

A decidere saranno i giudici della Seconda sezione del Tribunale di Agrigento (presidente Wilma Angela Mazzara). L’avvocato Giuseppe Barba, difensore del favarese, alla prima udienza, ha chiesto al tribunale di produrre alcuni documenti, che attesterebbero la provenienza lecita dei beni, di cui si chiede la confisca. Si torna in aula il 21 novembre.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su