Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, corsi di formazione: almeno quattro indagati. Contestata l’associazione a delinquere

Agrigento, corsi di formazione: almeno quattro indagati. Contestata l’associazione a delinquere

Sono 4 ma potrebbe allungarsi la lista delle persone indagate nell’ambito dell’inchiesta sui corsi di formazione, ad Agrigento, e sulle scuole telematiche. Contestati i reati di associazione a delinquere, falso, truffa e autoriciclaggio.

L’indagine, coordinata dal pubblico ministero Chiara Bisso, è condotta sul campo dagli agenti della Digos della Questura di Agrigento, e ha portato nei giorni scorsi al sequestro di documenti, prodotti informatici, e materiale nella disponibilità di uno dei responsabili di un’università telematica, molto nota, anche per la sua attività politica.

Il procuratore capo Luigi Patronaggio e il suo vice il procuratore aggiunto Salvatore Vella hanno fatto notificare anche gli avvisi di garanzia.

C’è stata già l’udienza al Tribunale del Riesame per alcuni indagati che, attraverso il loro difensore, l’avvocato Giovanni Crosta, hanno chiesto la restituzione di documenti e supporti informatici, appunto sequestrati dalla Digos.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su