Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, un arresto e due denunce da parte della polizia

Canicattì, un arresto e due denunce da parte della polizia

Due denunce ed un arresto da parte della polizia a Canicattì nel giro di poche ore. Ad essere denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Agrigento sono stati un uomo ed una donna, fratelli gemelli entrambi cinquantenni e residenti a Canicattì. I due per problemi legati ad un parcheggio condominiale avrebbero, insultato ed aggredito una donna quarantenne che ha dovuto fare ricorso alle cure dei medici dell’ospedale Barone Lombardo della città. Sul posto dell’aggressione è intervenuta una volante del locale commissariato che ha provveduto a denunciare i due che si sono resi protagonisti dell’aggressione sostanzialmente per futili motivi. Agli arresti domiciliari, invece, è finito un diciannovenne di nazionalità romena. Si tratta di Ionut Razvan Suvac . Il giovane era già gravato degli arresti domiciliari ma poi aveva ottenuto un alleggerimento della pena. La stessa però è stata nuovamente inasprita dall’autorità giudiziaria che ha emesso un nuovo provvedimento restrittivo nei suoi confronti eseguito dagli agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Canicattì. Dopo le formalità espletate nei confronti del diciannovenne presso gli uffici di via Ciaccio Montalto il giovane proveniente dall’Est Europa è stato condotto dai poliziotti  presso la sua abitazione .

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su