Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, rubano tubi in ferro da fondo. Rintracciati e denunciati padre e figlio

Canicattì, rubano tubi in ferro da fondo. Rintracciati e denunciati padre e figlio

commissariato canicattì

Sorprendono due individui impegnati a caricare sul cassone di un furgone del materiale ferroso e in rame, acquistato di recente per alcuni lavori di prossima realizzazione. Nel tentativo di fermarli i proprietari del terreno hanno reagito. Ne è nata una colluttazione, e i ladri vistisi scoperti, sono riusciti a fuggire, non prima di avere speronato l’auto delle vittime.

Dopo un’indagine “lampo” i poliziotti del  Commissariato di Canicattì, hanno identificato e rintracciato i due responsabili, e recuperata la refurtiva. Nei guai sono finiti A.P., 70 anni, e M.P., 40 anni, rispettivamente padre e figlio, entrambi di Canicattì. Sono stati denunciati, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento, per le ipotesi di reato di furto aggravato, ricettazione, violenza privata, danneggiamento, minacce, e raccolta e trasporto senza autorizzazione di rifiuti speciali.

Tutto si è verificato, l’altra mattina, quando padre e figlio arrivati in prossimità della propria proprietà privata, alla periferia di Canicattì, hanno notato la presenza  di due malviventi, intenti a caricare su un furgone cassonato  dei tubi in ferro, recentemente acquistati dal nucleo familiare, per l’esecuzione di alcuni lavori.

Dopo una discussione, e da li a pochi attimi, i due sconosciuti sono passati alle maniere forti, riuscendo a dileguarsi. Nella fuga hanno speronato l’auto della famiglia proprietaria del terreno. Le vittime si sono rivolte al centralino del 113. Sul posto sono giunti i poliziotti del locale Commissariato, i quali, hanno raccolto le testimonianze ed avviate le indagini.

Gli agenti, guidati dal vice questore Cesare Castelli, hanno controllato alcuni centri di raccolta di metalli, e in uno di questi, hanno riconosciuto il più giovane dei ladri, impegnato a scaricare i tubi, che aveva venduto al commerciante. Subito dopo è stato identificato e denunciato il complice.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su