Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Ubriaco disturba titolare e avventori di un bar, poi si scaglia contro i poliziotti. Denunciato agrigentino

Ubriaco disturba titolare e avventori di un bar, poi si scaglia contro i poliziotti. Denunciato agrigentino

Gli agenti della sezione Volanti della Questura di Agrigento, sono intervenuti a Porto Empedocle, ieri notte, su richiesta del proprietario di un bar per una persona molesta.
Giunti sul posto i poliziotti, dopo aver contattato il richiedente, notavano un uomo in stato di ubriachezza, mentre disturbava i clienti, ed il personale dell’esercizio commerciale.
Gli uomini in divisa cercavano, in tutti modi, di portare alla ragione il soggetto, ma l’abuso di sostanze alcoliche, ed il suo stato alterato rendeva l’intervento di soccorso pubblico particolarmente difficile.

Ad un tratto, senza apparente motivo, l’uomo si scagliava con calci e pugni contro gli agenti. Alla luce di ciò e solo dopo aver appurato, che sia fallito ogni tentativo di comunicazione ordinaria, di mediazione o di dissuasione verbale, il soggetto iniziava una pericolosa azione violenta, e in questo caso, gli agenti utilizzavano lo spray al peperoncino, come previsto dalla normativa vigente.
Una volta immobilizzato il protagonista N.V., 37 anni di Agrigento, residente nel quartiere di Villaseta, è stato trasportato in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio”, per fargli smaltire la sbornia.

Per la sua condotta è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento, per le ipotesi di reato di oltraggio e resistenza a Pubblico ufficiale, ed ubriachezza molesta.

Tanto premesso è doveroso rilevare che lo spray al peperoncino nebulizza un principio attivo naturale a base di “Oleoresin Capsicum” e rappresenta uno strumento di dissuasione e autodifesa, che non ha attitudine a recare offesa alla persona.
Il nuovo dispositivo è una valida alternativa alla coazione fisica che può coadiuvare l’autodifesa dell’operatore di polizia nei servizi di prevenzione, rispetta le specifiche caratteristiche di legge, che lo definisce “uno strumento di autodifesa, non assimilabile ad un’arma, in grado di nebulizzare una miscela irritante oculare con effetti reversibili”.

Lo strumento di autodifesa è stato sottoposto alla valutazione dell’Istituto Superiore di Sanità che lo ha valutato assimilabile a quello di libera vendita sul territorio nazionale, non ravvisando gravi rischi per la salute delle persone.
Pertanto potrà essere utilizzato per fronteggiare un’azione violenta, una minaccia od una resistenza rivolta ad un operatore di polizia, o verso terzi, coinvolti in determinati episodi, evitando così che il comportamento aggressivo in atto venga portato ad ulteriori conseguenze.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su