Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > L’incidente alla Crocca, gli amici di Sofia al pirata della strada: “Costituisciti”

L’incidente alla Crocca, gli amici di Sofia al pirata della strada: “Costituisciti”

“Come tu possa andare avanti a vivere la tua vita dopo quello che hai fatti ad una ragazzina, lasciandola sul ciglio della strada per una decina di minuti. Interminabili minuti, prima che qualcuno la soccorresse priva di conoscenza. Se hai coscienza, quella che tu avrai sporca per il resto della tua vita, se non ti costituisci”.
Così l’appello di un gruppo di amici di ballo, al pirata della strada, che alcuni giorni fa ha investito Sofia, 16 anni, di Agrigento, mentre si trovava in sella ad uno scooter.

L’ignoto automobilista alla guida di una Fiat Punto, verosimilmente è scappato per paura. I Carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Agrigento, e della Tenenza di Favara, che si stanno occupando delle indagini, con il coordinamento della Procura della Repubblica, hanno già passato al setaccio tutte le telecamere nelle vicinanze di contrada “Crocca”.

L’unica certezza al momento è il modello dell’auto che, ha scaraventato a terra lo scooter Honda Sh, con in sella la giovane agrigentina, e un diciassettenne di Favara, alla guida del mezzo a due ruote.  Sul selciato, infatti, i militari dell’Arma hanno raccolto alcuni pezzi dell’utilitaria.

Sul social network di facebook si susseguono, da giorni, i messaggi di invito alla preghiera, e in tanti non nascondono la disperazione, accompagnata dalla rabbia, per quanto accaduto. Anche in Olanda in una chiesa dove si fa adorazione Eucaristica, è stata accesa una candela e pregato per la ragazzina agrigentina.

Lungo il messaggio lasciato da Simona R.:”Fino ad adesso non ho voluto pubblicare nulla, il dolore mi ha fatto chiudere in me stessa e ho preferito viverlo senza pubblicare nulla.. ma dopo questo magnifico gesto di Barbara Jimenez, non ho potuto farne a meno.. la tua ballerina preferita.. per noi sei e sarai sempre la nostra piccola barbarella!”

“In questi giorni ho pensato a mille cose, mille cose che vorrei dirti, cose che non ti ho mai detto per il mio carattere non troppo espansivo e di cui mi pento amaramente. Questo bastardo che ti ha lasciata li senza fare cenno di umanità o semplice civiltà, deve capire che persona spettacolare sei e deve rimpiangere e pagare per tutti i giorni della sua vita!”

“Quando facevano una battuta eri la prima a ridere. Quando qualcuno cadeva eravamo le uniche due sceme a morire da ridere. Quando hai vinto hai riso. Quando hai perso mentre altri inveivano tu sorridevi.Quando ti hanno fatto del male, tradito e infangata gli hai riso in faccia facendo capire che grande Donna sei! Io il tuo sorriso lo voglio rivedere il sorriso più bello e spontaneo, quello per cui ti prendo in giro da 10 anni o forse più quelle 1000 cose che ho da dirti voglio dirtele al più presto nel tuo bel faccino morbidoso!”

“Due anni fa mi hai regalato una cornice decorata da te, con una nostra foto, che ho appeso in cameretta e che ho apprezzato veramente tantissimo, ero fiera di quel gesto perchè mi fa capire quanto bene mi vuoi! Non doveva capitare a te! La nostra piccola mascotte.. ma tu sei forte, sorridi anche a questa sfida come hai sempre fatto!”.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su