Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, lavoratori in agitazione e mezzi fatiscenti: si prospetta un Ferragosto tra i rifiuti

Canicattì, lavoratori in agitazione e mezzi fatiscenti: si prospetta un Ferragosto tra i rifiuti

Molte zone di Canicattì, stamattina, si sono risvegliate tra i rifiuti. I cassonetti della spazzatura sono rimasti stracolmi, per esempio, nelle vie: Saetta, Livatino, Pirandello, Pasolini, contrada Reda e nelle relative traverse. Considerando che la domenica il pattume non viene prelevato mucchi di sacchi giacciono perfino fuori dai cassoni.

Perché i rifiuti non sono stati prelevati?

Proprio stamattina i lavoratori della Srr Ato 4 Agrigento Ovest si sono riuniti in assemblea nelle ultime ore di ogni turno; così come faranno domani. Lo stato di agitazione è stato proclamato dalle segreterie provinciali Cgil Fp, Fit-Cisl e Uil Trasporti per “il mancato rispetto della data prevista dal contratto collettivo nazionale di lavoro di settore delle spettanze mensili, per la vetustà dei mezzi e dei locali adibiti a spogliatoi, dei turni di lavoro e dei dispositivi di protezione ambientale”.

Gli operatori ecologici dichiarano di non avere ancora ricevuto lo stipendio di luglio, nonostante avessero già avvertito della possibilità dell’assemblea. “Fino a stamattina sui nostri conti correnti non c’era niente”.

Ma il sindaco di Canicattì, Ettore Di Ventura, assicura che “lo stipendio è stato pagato venerdì scorso”. Per il capo della giunta canicattinese “fare assemblea in questo periodo significa creare disservizio considerato che l’organico è molto ridotto per ferie”.

Al di là della riunione dei lavoratori, che tra i tanti problemi segnalano anche l’assenza di servizi igienici nel centro di contrada Calandra, i contenitori con molta probabilità sarebbero rimasti ugualmente pieni. Infatti, il turno di raccolta stamattina è iniziato in ritardo a causa di alcuni guasti a due autocompattatori. E’ l’ennesima volta che accade e questi imprevisti sono la prova che dei mezzi utilizzati dai netturbini siano fatiscenti.

Galleria

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su