Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, mozione sull’OIV ignorata. M5S richiama il sindaco

Canicattì, mozione sull’OIV ignorata. M5S richiama il sindaco

“Ritorniamo sull’argomento OIV per ricordare al nostro Sindaco la mozione approvata  dal consiglio comunale il 28 febbraio del 2018”.  Così Fabio Falcone, capogruppo del M5S e Claudio Volpe, portavoce del Meetup Canicattì in Movimento.

“In questa – ricordano i due – i rappresentanti della nostra comunità hanno impegnato il Sindaco a non nominare più tale organo poiché è stato riconosciuto unanimemente che, allo stato attuale, rappresenta  solo un costo inutile per la città. Il Sindaco allora si faccia forza,  non ceda alle tentazioni, non disconosca la volontà del Consiglio. Spenda i soldi  che andremo a risparmiare per delle cose giuste, dimostri con i fatti il suo attaccamento alla città. La nomina dei componenti Oiv negli anni – sottolineano – é stata uno dei mezzi utilizzati dai mestieranti della politica per soddisfare promesse elettorali ad personam o scambi di favori con faccendieri o finte opposizioni. Tutto questo avveniva in un clima di normalità paradossale dinanzi ad  una città anestetizzata.
Non vogliamo che queste cose continuino a ripetersi perché il tracollo della città parte proprio da questo modo di fare politica, chiediamo invece venga rispettata la buona fede dei cittadini poco avvezzi ai bizantinismi burocratici creati ad arte per nascondere magagne di ogni genere. Siamo avviliti ma non vinti – concludono Falcone e Volpe – non smettiamo di combattere ed immaginare un futuro migliore  per la nostra città”.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su