Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > L’incidente sul viadotto Canne a Siculiana, è morto il 41enne riberese

L’incidente sul viadotto Canne a Siculiana, è morto il 41enne riberese

E’ morto Nicola Marsala, il quarantunenne di Ribera rimasto coinvolto, lo scorso 20 luglio, nell’incidente stradale, lungo la Ss 115, all’altezza del viadotto “Canne”, fra Siculiana e Montallegro.
Ha lottato per 10 giorni, stanotte, il cuore dell’uomo si è fermato, in un letto dell’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta, dove si trovava ricoverato dal pomeriggio dello scontro.

Nei giorni scorsi era stato sottoposto a due delicati interventi chirurgici, ma il quadro clinico era rimasto gravissimo. Nicola Marsala era alla guida della sua Lancia Y che, per cause ancora al vaglio dei Carabinieri della Stazione di Siculiana, si è scontrata con una Fiat Cinquecento, su cui viaggiavano, due ingegneri di Agrigento, rispettivamente di 68 e 63 anni.

Entrambi sono stati subito ricoverati al reparto di Rianimazione dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento. Il sessantatreenne, nei giorni scorsi, è stato trasferito all’ospedale “Cannizzaro” di Catania.
L’ingegnere agrigentino, che era alla guida della Fiat Cinquecento, è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico alla schiena. I due professionisti, pare stessero rientrando, dopo un incontro di lavoro, a Palermo.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su