Tu sei qui
Home > Rubriche > Oltre la provincia > Nuova rete ospedaliera in Sicilia, martedì la bozza arriva in Commissione Sanità. Critiche dall’associazione cliniche private

Nuova rete ospedaliera in Sicilia, martedì la bozza arriva in Commissione Sanità. Critiche dall’associazione cliniche private

 

Adesso l’appuntamento è fissato per martedì. Ma le polemiche sono già in arrivo. La rete ospedaliera muove i primi passi fra le polemiche: il 31 luglio la commissione Sanità dell’Ars analizzerà la bozza, che cancella 169 poltrone da primario (89 nel pubblico, 107 nel privato) e ne istituisce 26 rispetto al piano Crocetta. Il piano, però, non piace all’associazione delle cliniche private: “L’Aiop – si legge in una nota dell’associazione delle cliniche private – esprime perplessità rispetto a una programmazione, nella quale un consistente incremento dei posti letto pubblici (che va, tuttavia, chiarito e precisato nel numero complessivo) possa, in qualche modo, arrecare pregiudizio a questo comparto che, responsabilmente, in questi anni, ed anche in questa occasione, ha sempre risposto attivamente alle esigenze della regione”. Oggi una delegazione dell’associazione ospedalità privata, guidata dal presidente Marco Ferlazzo, è stata audita in commissione Sanità all’Assemblea regionale, dove ha presentato un documento con proposte e osservazioni. L’Aiop, in Sicilia, rappresenta 54 aziende ospedaliere private accreditate con 4.362 posti letto e 6.000 dipendenti.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su