Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, chiude l’Ipab “Maria Burgio Corsello”. Domani manifestazione di protesta organizzata dai cittadini

Canicattì, chiude l’Ipab “Maria Burgio Corsello”. Domani manifestazione di protesta organizzata dai cittadini

Chiude a l’Ipab “Burgio Corsello” di Canicattì. Stamattina gli anziani ricoverati e gli ospiti, i minori non accompagnati, hanno dovuto lasciare la struttura  per essere trasferiti in altre strutture. Il nuovo commissario  Guglielmo Reale, vista la mancanza di liquidità ha deciso di chiudere la struttura a partire da stamattina. Intanto, per domani mattina Leonardo Di Stefano è intervenuto con una nota per segnalare tutto il proprio dissenso ed organizzare una manifestazione di protesta.  “Con la presente- scrive Di Stefano- per manifestare, in primo luogo, il mio sdegno unito al mio stupore per la chiusura della Casa di Riposo per anziani “Maria Burgio” di Canicattì in via Menfi. Dopo 135 anni al servizio di anziani e non abbienti, bisognosi di assistenza e di conforto. Misteriosamente, senza preavviso, in assoluto silenzio, come a volere nascondere chissà quale mistero, dopo avere sballottato gli anziani ospiti a destra e a manca, oggi, 24 luglio 2018, CHIUDE la sua nobile attività. Ma ciò che a me colpisce è il silenzio e la totale e l’indifferenza dell’Amministrazione Comunale in carica, indifferenza che ha tutto il sapore della complicità. Un gruppo di cittadini, sensibili alla drammatica chiusura, vogliono capirci di più, per poter vedere in faccia i veri responsabili del fallimento. Per questo opportuno chiarimento per meglio capire, ci siamo dati appuntamento domani 25 luglio 2018 alle ore 11,00 proprio nell’ Istituto della Casa di Riposo in via Menfi. Tutti i cittadini che lo desiderano possono partecipare per sensibilizzare gli organi responsabili ad intervenire per scongiurare la chiusura. Invito tutti gli Organi di Stampa a dare il meritato rilievo a un fatto così grave.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su