Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Ha gambizzato il pescatore, fermato il sospettato. Si tratta dell’empedoclino James Burgio

Ha gambizzato il pescatore, fermato il sospettato. Si tratta dell’empedoclino James Burgio

Accompagnato dai suoi legali di fiducia, Alfonso Neri e Salvatore Pennica, si è costituito nella Questura di Agrigento, il noto James Burgio, ventiseienne di Porto Empedocle, ritenuto l’autore del tentato omicidio di sabato pomeriggio al porto empedoclino.
Il giovane è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto dal personale della Squadra Mobile della Questura di Agrigento.
Dopo le formalità di rito, il ventiseienne è stato trasferito alla Casa circondariale di contrada “Petrusa”.

I poliziotti gli contestano il duplice tentato omicidio, e il porto abusivo di arma. Secondo l’accusa, l’empedoclino avrebbe prima avuto, sul peschereccio, una discussione con alcuni pescatori, tra cui il trentenne Angelo Marino. Una discussione per futili motivi a seguito della quale vi sarebbero state delle minacce.

Il ventiseienne avrebbe atteso che, la vittima predestinata si allontanava dal peschereccio, e gli ha sparato un colpo di pistola, una calibro 7,65, che, lo ha raggiunto ad una gamba.
James Burgio è indiziato anche del tentato omicidio contro R.V., l’armatore del peschereccio, a cui il ventiseienne avrebbe puntato l’arma contro, forse cercando di sparargli. Ma i colpi non sono partiti, perché la pistola si sarebbe inceppata.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su