Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Evase dai domiciliari, nuovo processo per Anna Messina

Evase dai domiciliari, nuovo processo per Anna Messina

Ha scelto di essere giudicata con il rito abbreviato, la trentanovenne empedoclina, Anna Messina, sorella del boss Gerlandino, recentemente scagionata definitivamente dalle accuse di mafia, finita nuovamente a processo, con l’accusa di essere evasa dagli arresti domiciliari, quando era detenuta per concorso esterno.

Il giudice del Tribunale di Agrigento, Fulvia Veneziano ha rinviato ieri il processo al 19 settembre, per consentire al difensore, l’avvocato Salvatore Pennica, di fornire la cosiddetta “procura speciale” da parte della cliente che, deve autorizzarlo a chiedere un giudizio alternativo.

Anna Messina era stata arrestata il 28 aprile del 2016, quando la donna, nonostante fosse ai domiciliari, si sarebbe allontanata dalla sua abitazione di San Leone, senza alcuna autorizzazione. La donna, successivamente mostrato una delle ricette del pediatra di famiglia che, le prescriveva la somministrazione della vaccino per la figlia, all’epoca di appena due mesi, e che, il suo legale da giorni aveva inviato dei fax alla Corte di Appello, con tanto  di richiesta.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su