Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Statale Agrigento- Palermo, il sindaco Firetto chiede incontro al ministro Toninelli

Statale Agrigento- Palermo, il sindaco Firetto chiede incontro al ministro Toninelli

 “Poche decine di chilometri. Quattro anni di attesa. Termini di conclusione lavori scaduti nel 2016. Semafori, deviazioni, rallentamenti. La strada statale Agrigento – Palermo per tempi di percorrenza, disagi, condizioni disastrate dei tracciati, scoraggia ormai da anni la sua percorrenza e comporta di fatto un progressivo isolamento di Agrigento rispetto al capoluogo di Regione, Palermo. Le alternative viarie non sono sostitutive di una strada che taglia verticalmente l’isola e che ha consentito in passato di raggiungere Palermo in tempi ragionevoli. Ho chiesto ad Anas un impegno per una ripresa rapida dei lavori e per la conclusione delle opere di ammodernamento entro la fine del 2019. Sto ancora attendendo una risposta che rassicuri in tal senso. Nei prossimi giorni chiederò al ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli un incontro in presenza di Anas per la definizione di un cronoprogramma che dia certezze più che speranze di soluzione per una situazione divenuta da tempo insostenibile. I ritardi inconcepibili nella realizzazione di quest’opera comportano l’isolamento di cittadini e aziende,  rallentano la circolazione di merci e persone da e per Palermo, compromettono lo sviluppo di progetti, impediscono una programmazione strategica,  stroncano sul nascere iniziative d’impresa e ostacolano il comparto turistico. Nel 2018 non è accettabile che per raggiungere una meta turistica quale la Valle dei Templi si debba affrontare un viaggio assurdo che mortifica le aspirazioni di migliaia di visitatori che vorrebbero raggiungere Agrigento in auto o in bus attraverso l’asse viario più breve”. Così il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto,interviene a propoito dei lavori sull’asse stradale Palermo-Agrigento.
Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su