Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Favara, Contrino ucciso da un solo colpo di pistola

Favara, Contrino ucciso da un solo colpo di pistola

Il 79enne favarese Vincenzo Galiano, ha sparato due volte, con un vecchio revolver, calibro 38, ma solo un colpo ha raggiunto il pensionato Baldassare Contrino, 73enne. Centrato al cuore da distanza ravvicinata è morto sul colpo

I Carabinieri del Nucleo investigazioni scientifiche, comandati dal capitano Luca Armao, durante il sopralluogo, hanno raccolto un terzo colpo rimasto inesploso. L’omicidio, l’altra mattina, in via Felice da Sambuca, una stradina di contrada “Caltafaraci”, nel rione di Favara Ovest.

Il movente sarebbe riconducibile ad alcuni attriti di carattere personale, sfociati un paio di volte anche in episodi di violenza. “Ci sono stati dissidi, in passato, fra le due persone. Dissidi che non sono stati però mai denunciati”, ha sottolineato il tenente colonnello Pellegrino.

A risolvere il caso dopo un’indagine lampo i Carabinieri di Agrigento e Favara, i quali, durante le fasi investigative hanno sequestrato alcuni reperti, tra cui i vestiti sporchi di sangue del 79enne. Galiano, prima ancora dell’interrogatorio, è stato sottoposto anche all’esame dello “Stub” per verificare l’eventuale presenza di tracce di polvere da sparo.

Durante l’interrogatorio, l’anziano – che è rappresentato e difeso dall’avvocato Calogero Vetro – ha ammesso d’avere sparato “Mi sono difeso, non volevo ucciderlo, sono stato provocato, e ho fatto fuoco, ha detto Galiano.
Attualmente in carcere, è accusato di porto abusivo di arma da fuoco e omicidio aggravato.

 

Pubblicità Lirenas Gas
Pubblicità EuroBet

Articoli Simili

Su