Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, ‘bocciata’ l’amministrazione Di Ventura. I cittadini: “Dimettetevi”

Canicattì, ‘bocciata’ l’amministrazione Di Ventura. I cittadini: “Dimettetevi”

A due anni dalle amministrative che hanno portato all’elezione del sindaco Ettore Di Ventura, la maggioranza dei canicattinesi boccia l’operato della giunta comunale.

Lo conferma anche il sondaggio lanciato sulla nostra pagina Facebook che è stato seguito da migliaia di utenti. Per una settimana i fruitori del social network hanno avuto la possibilità di rispondere alla domanda “Canicattì, a 2 anni dalle elezioni sei soddisfatto dell’amministrazione Di Ventura?” scegliendo tra le opzioni: “Sì” o “No”. L’esito è stato clamoroso: l’81% ha cliccato “No”, mentre solo il 19% ha risposto “Sì”.

Un dato prevedibile che segue le numerose lamentale dei cittadini, nelle piazze, nei bar, sui social, convinti che la città sia sprofondata nel baratro e che quantifica l’insoddisfazione generale avvertita in paese. Molti si dicono delusi di avere votato questa squadra, tacciata di essere “incapace” di amministrare la città e chiedono le sue dimissioni. Altri auspicano che l’opposizione dimostri di non essere attaccata alla poltrona e sia pronta concretamente a presentare una mozione di sfiducia in consiglio comunale.

Intanto, mentre si fanno bei proclami sui social, i problemi restano: dal randagismo, ai disservizi idrici, all’impraticabilità delle strade, al degrado di diversi quartieri della città, alla mancanza di attività e centri per i giovani. Ed ancora le promesse incompiute: la riapertura della piscina comunale, il decoro urbano, la razionalizzazione della viabilità interna, la zona wifi ad accesso libero.

E pensare che in 24 mesi ci sono state dimissioni, destituzioni e sostituzioni di assessori. Ma, a quanto pare, non sono bastate per risollevare Canicattì.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su