Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Spese pazze alla Provincia, D’Orsi assolto da tutti i capi d’accusa

Spese pazze alla Provincia, D’Orsi assolto da tutti i capi d’accusa

“Il fatto non sussiste”. Con questa formula i giudici della Corte di Appello di Palermo, hanno assolto l’ex presidente della Provincia regionale di Agrigento (oggi Libero Consorzio) Eugenio D’Orsi, accusato di “spese pazze e abusi”. Cancellata la condanna a 1 anno di reclusione.
D’Orsi era accusato di non avere documentato adeguatamente alcune spese, ossia pranzi in ristoranti e autogrill, tutte di basso importo, di cui aveva chiesto ed ottenuto il rimborso.

In primo grado era stato assolto da una trentina di capi di accusa di concussione, peculato e altri abusi di ufficio, e condannato per le spese dei pranzi. La sentenza era stata impugnata dalla Procura di Agrigento. I giudici di appello, ora, lo hanno assolto da tutte le accuse.
Assoluzione, con la stessa formula, anche per il vice segretario dell’Ente Ignazio Gennaro, condannato in primo grado a 8 mesi di reclusione.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su