Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Differenziata ad Agrigento, Buscemi: tutelare i lavoratori significa anche migliorare la qualità del servizio

Differenziata ad Agrigento, Buscemi: tutelare i lavoratori significa anche migliorare la qualità del servizio

“La mia Organizzazione  ha sempre agito e continua ad agire nel pieno rispetto delle leggi, per la tutela dei diritti dei lavoratori che, nella fattispecie, coincide esattamente con la ricerca dell’efficienza del servizio a favore della comunità”. Il segretario regionale della Funzione Pubblica della Cgil, Alfonso Buscemi, si vede costretto ad intervenire dopo le critiche mosse dal direttore di Legambiente Sicilia, Claudia Casa, in riferimento alla vicenda della differenziata ad Agrigento. “Io personalmente, così come il Sindacato, che ho l’onore di rappresentare,  non ha prestato mai il fianco a strumentalizzazioni o a piani – sottolinea Buscemi –  che vadano oltre quelli che sono i nostri obiettivi, dichiarati, trasparenti e legittimi,  derivanti da precise disposizioni normative e contrattuali.  La nostra missione sindacale è quella, ove ci siano le condizioni tecniche e giuridiche, di salvaguardare i posti di lavoro di padri di famiglia, il cui impegno e il cui senso responsabilità nell’espletamento del servizio non possono certamente essere messi in discussione “sparando nel mucchio”. E, sulla necessità dell’oggettivo potenziamento del servizio per fronteggiare l’emergenza rifiuti in città,  al direttore di Legambiente la risposta l’ha data direttamente l’Amministrazione comunale di Agrigento, avendo, dopo un incontro svoltosi alla luce del sole alla presenza di sua Eccellenza, il  Prefetto, assunto l’impegno dell’avvio delle attività aggiuntive. Un provvedimento destinato ad allentare  la pressione sui lavoratori, i quali vantano emolumenti per le ore di straordinario effettuato e con un monte ferie lievitato. Questa è la situazione, questa è la sacrosanta verità. Tutto il resto – conclude Buscemi – sono critiche gratuite, strumentali, che certamente non fanno il bene della differenziata e neanche della comunità agrigentina”.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su