Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, baraonde notturne in piazza Nassiriya. Residenti esasperati

Canicattì, baraonde notturne in piazza Nassiriya. Residenti esasperati

Sta per arrivare l’estate e ritornano gli schiamazzi notturni in piazza Nassiriya. Una situazione che peggiora di anno in anno e che si acuisce nel fine-settimana.

In piazza Nassirya, sera per sera s’intrattengono centinaia di giovani. Molti di loro sono adolescenti e minorenni, che a bordo di motocicli e minicar infastidiscono il sonno tranquillo di chi vive nel quartiere e, dopo una serata con gli amici, lasciano lattine e bottiglie di vetro, per lo più di alcoolici, davanti agli usci delle abitazioni o nelle aiuole dell’area, invece di riporle negli appositi contenitori.

Tutto supera i limiti nel weekend quando gruppi di ragazzi scendono dalle auto e iniziano a urlare e perfino a litigare e mettono lo stereo delle a tutto volume.

I residenti della zona sono stanchi di dover sopportare schiamazzi, urla, frastuono, sgommate di autovetture e motocicli anche durante le ore notturne e denunciano che fino a tarda sera dalle loro camere da letto sentono urla, chiasso e schiamazzi. Per questo si rivolgono alle Forze dell’Ordine affinché possano incrementare i controlli in contrada Reda e all’amministrazione comunale per concedere un luogo di ritrovo ai più giovani che in essenza s’incontrano facendo fracasso in aree abitate nelle ore in cui non sarebbe consentito dalla legge, disturbando la quiete pubblica.

I cittadini temono, infine, il verificarsi di tamponamenti, risse e che qualcuno, preso dall’euforia o da altre sostanze, possa investire bambini e anziani che nelle calde serate estive si ritrovano sotto casa per godere un po’ d’aria fresca.

Pubblicità Lirenas Gas
Pubblicità EuroBet

Articoli Simili

Su