Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Licata, sequestrata un’altra bicicletta elettrica modificata. Multa da 8 mila euro

Licata, sequestrata un’altra bicicletta elettrica modificata. Multa da 8 mila euro

Sequestrata un’altra bicicletta elettrica risultata essere illegittimamente modificata. Si tratta della seconda in una settimana. Anche in questo caso il guidatore, un giovane licatese, è stato “pizzicato” dai poliziotti del Commissariato di Licata, guidati dal commissario capo Marco Alletto, che da giorni hanno avviato alcuni controlli, per frenare un fenomeno, che non è affatto nuovo, e che si sta diffondendo un po’ ovunque.

Questo tipo di biciclette elettriche, quando escono dalla fabbrica o dal rivenditore, sono in regola perché sono a pedalata assistita. Poi molte vengono modificate, affinché si possano muovere senza bisogno di pedalare. In questa maniera però perdono la caratteristica di bicicletta, assumendo invece a tutti gli effetti quelle di ciclomotore camuffato. Restano, infatti, solo i pedali.

Sono nei fatti veri e propri motorini, e quindi avrebbero bisogno dell’omologazione. E per questo devono adeguarsi alla normativa di qualsiasi altro motociclo.

Sono tre le violazioni contestate all’uomo fermato per un controllo, a bordo della sua bicicletta elettrica “taroccata”: mancata assicurazione, assenza di targa e guida senza casco. Non solo è stato multato di 8 mila euro, ma a carico dell’uomo è scattato anche il sequestro del mezzo.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su