Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento: la consigliera Carlisi bacchetta sindaco e assessore Hamel sugli oli usati e le batterie esauste

Agrigento: la consigliera Carlisi bacchetta sindaco e assessore Hamel sugli oli usati e le batterie esauste

L’olio esausto rappresenta una minaccia ambientale. Non dovrebbe essere gettato negli scarichi fognari. Immesso nei corsi d’acqua e in mare galleggia sulla superficie dell’acqua e impedisce il normale scambio di ossigeno con l’esterno. E’ quello che dichiara la consigliera comunale Marcella Carlisi che invita il sindaco Firetto e l’assessore Hamel a darsi immediatamente da fare.

“L’amministrazione – continua – ci informa “informalmente” che i cittadini possono portare gli oli presso le isole ecologiche però non c’è nessun accordo per lo smaltimento attraverso i canali indicati dalla legislazione.  Perché? Eppure il Comune potrebbe guadagnare dalla vendita degli oli! Sempre informalmente è stato disposto che i piccoli RAEE (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) si possano portare nelle isole ecologiche; da contratto i grandi bianchi vengono prelevati a domicilio dal servizio “ingombranti”.

I RAEE sono delle vere e proprie miniere di materiali preziosissimi, il contratto che comprende il loro prelievo insieme agli ingombranti sta per scadere. Speriamo che, questa volta, l’amministrazione organizzi il deposito presso proprie strutture o in piattaforme RAEE per incassare direttamente dalla vendita e non pagare il deposito.

“Il conferimento delle batterie al piombo (non solo quelle delle auto), in altri comuni della provincia, viene addirittura remunerato dalla società Think Green. Il loro corretto conferimento farebbe aumentare anche gli indici della raccolta differenziata ma ancora, per una cecità assurda sul tema ambientale di questo comune, tali rifiuti vengono ritirati addirittura insieme agli ingombranti.

“L’ambiente – conclude Carlisi – non può aspettare e, conferendo nelle opportune piattaforme, possiamo ottenere un ristoro economico e diminuire l’indifferenziato aumentando il risparmio. Ad Agrigento gli assessori passano e i rifiuti restano tali senza la loro opportuna valorizzazione”.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su