Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Comune di Canicattì all’asciutto? Ma si pagano le indennità di risultato ai dirigenti

Comune di Canicattì all’asciutto? Ma si pagano le indennità di risultato ai dirigenti

Oltre 24mila euro. E’ la cifra che il comune di Canicattì ha versato ai dirigenti e al segretario generale dell’ente come pagamento dell’indennità di risultato 2016. In particolare a Domenico Tuttolomondo sono andati 9.586,65; ad Angelo Licata 6.437,34; a Domenico Ferrante 4.828 e a Carmela Meli 3.322,54 euro.

Le indennità di risultato ai dirigenti sono state calcolate all’80% per Licata e al 60% per Meli e Ferrante.

Arriva, quindi, un’ulteriore batosta alle casse comunali. Ci si chiede come sosterrà questa spesa l’ente visto che non ci sono soldi per la città, come più volte dichiarato apertamente dall’amministrazione Di Ventura.

Ma che cos’è la retribuzione di risultato?
Introdotta alla fine degli anni Novanta dalle “leggi Bassanini”, doveva superare lo strumento degli scatti di anzianità per avviare il concetto di raggiungimento degli obiettivi. Se a fine anno quindi si raggiungono gli obiettivi che l’amministrazione ha assegnato si riceve il premio o parte di esso.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su