Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Caltanissetta > Caltanissetta, il consigliere Aiello bacchetta il sindaco: a chi il compito di ripristinare le strade?

Caltanissetta, il consigliere Aiello bacchetta il sindaco: a chi il compito di ripristinare le strade?

In applicazione dei combinati disposti del Decreto Legislativo 285/92 (Codice della Strada) e del Decreto Legislativo n. 152/06 (Codice dell’Ambiente), i Comuni sono responsabili del corretto recupero e smaltimento dei rifiuti abbandonati sulla sede stradale, anche a seguito di incidenti.

Lo fa sapere il Consigliere Comunale d’Opposizione, Oscar Aiello, che aggiunge: “Il Testo Unico dell’Ambiente sancisce che i rottami ed i liquidi derivanti dal sinistro stradale sono rifiuti speciali ed obbliga indirettamente l’ente proprietario della strada a vigilare, a mantenere in efficienza ed a ripristinare le condizioni di sicurezza, provvedendo ad un corretto smaltimento e recupero”.

Anche in caso di incidenti senza feriti, può infatti capitare che vengano disperse parti della carrozzeria delle auto coinvolte o che fuoriescano liquidi ed i conducenti,  procedendo alla constatazione amichevole, si occupano solo di rimuovere le  auto e non si  preoccupano di lasciare i detriti  a terra, costituendo, in questo modo, una fonte di reale pericolo per i successivi utenti della strada.

Il C.d.S. pone l’obbligo per il conducente di informare l’ente proprietario della strada o un organo di Polizia, ma il soggetto tenuto a sobbarcarsi gli oneri della pulizia post incidente del piano viabile, e quindi del ripristino delle condizioni di sicurezza, rimane sempre l’ente proprietario della strada.

“Una certa statistica – dichiara Oscar Aiello –  sostiene  che  il 7% circa dei sinistri stradali con morti e feriti, avviene in quegli stessi luoghi dove si sono verificati in precedenza incidenti stradalia causa del non corretto ripristino delle condizioni di sicurezza della sede stradale compromessa. Un’altra importante conseguenza del mancato ripristino è quello del danno ambientale, che provoca la dispersione, prevalentemente di idrocarburi, olii e liquidi dei motori sulla superficie delle strade, i quali successivamente andranno a confluire sia nelle acque superficiali che in quelle sotterranee di falda. Da ciò derivano sanzioni previste dal Codice della Strada e dal Codice dell’Ambiente”.

Per questi motivi il Consigliere Aiello ha presentato un’Interrogazione al Sindaco per sapere: Da chi è gestito il servizio di ripristino strade post incidente per conto del Comune; Come viene affidato il suddetto servizio (specificando l’eventuale contratto/provvedimento di affidamento, la sua durata, il relativo costo e la scadenza).

Pubblicità Lirenas Gas
Pubblicità EuroBet

Articoli Simili

Su