Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Ravanusa, “nessun adempimento per le elezioni Rsu”. Denuncia della Cisl Fp

Ravanusa, “nessun adempimento per le elezioni Rsu”. Denuncia della Cisl Fp

“Presso il Palazzo di Città di Ravanusa si stanno svolgendo in questi giorni le Elezioni RSU 2018 come in tutti gli Enti Locali, valide per il prossimo triennio, ma ancora una volta si prova in questa realtà a non consentire a tutti i lavoratori di poter esercitare i propri diritti”. A denunciarlo è Salvatore Tricoli, Rsu uscente della CISL FP.

Secondo il sindacalista l’amministrazione comunale non aveva predisposto gli atti necessari allo svolgimento delle elezioni Rsu in municipio, a cominciare dall’allestimento del seggio, che sarebbe stato preparato, nel pomeriggio di martedì, dopo l’intervento del sindacato

“Nessun adempimento sino a prima dell’intervento della Cisl FP – segnala Tricoli – era stato esperito da parte dell’amministrazione comunale, nessuna nomina della Commissione Elettorale, insediamento o convocazione per ottemperare a quanto previsto e chiaramente prescritto nella suddetta circolare ARAN. Non stupisce tutto ciò, ne quanto continua accadere con la complicità di quanti, con il loro silenzio e connivenza, consentono il permanere di questa costante tensione e coprifuoco. Ancora una volta appare discutibile e contraddittorio l’atteggiamento posto in essere dall’amministrazione comunale nei confronti di quei soggetti ormai etichettati come ‘ostacolo’ o di quel sindacato, la CISL FP, che in questi anni ha provato con determinazione a dar voce e tutelare i lavoratori, ed in particolare i precari, oggi in un delicato e decisivo momento storico”.

Infine, Tricoli ricorda che la Rsu Cisl uscente non “ha fatto volutamente per questo clima alcuna campagna elettorale” . “Non abbiamo chiesto a nessuno il voto, chi lo farà – conclude Salvatore Tricoli – lo farà per sua iniziativa visto che in tanti non sapevano nemmeno le liste con i candidati salvo una falange”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su