Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Incidente mortale sul lavoro nell’agrigentino, una condanna e una assoluzione

Incidente mortale sul lavoro nell’agrigentino, una condanna e una assoluzione

Cadde da un ponteggio allestito in un edificio, e per le lesioni riportate, il suo cuore cessò di battere. Per la morte dell’imprenditore Giuseppe Setticasi, allora quarantunenne, palermitano, titolare di una impresa edile, incaricata di effettuare lavori di manutenzione esterna di un immobile, in via Mulè a Cianciana, il giudice del Tribunale di Sciacca, Antonino Cucinella ha disposto una condanna e un’assoluzione.
Maria Concetta Grassadonia, di 65 anni, è stata condannata a 2 anni di reclusione, pena sospesa. Assolto per “non avere commesso il fatto”, invece, il genero Vincenzo Perzia, di 50 anni, che abitava nell’immobile. Ai due veniva contestata l’ipotesi di reato di omicidio colposo. L’infortunio è accaduto l’11 novembre del 2009.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su