Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento e Canicattì, ricordato l’appuntato Principato

Agrigento e Canicattì, ricordato l’appuntato Principato

E’ stata concelebrata, nella chiesa san Diego, a Canicattì, dal Cappellano Militare dell’Arma dei Carabinieri, don Salvatore Falzone, e dal parroco don Salvatore Casà, la messa in suffragio dell’appuntato Alfonso Principato, ucciso 33 anni fa, in un conflitto a fuoco mentre era in servizio.

Presenti alla funzione religiosa i familiari del carabiniere, il prefetto di Agrigento, Dario Caputo, le autorità civili e militari provinciali e cittadine, rappresentanze dell’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo e due scolaresche.

Nell’omelia, don Falzone si è rivolto anche ai giovani esortandoli a scegliere il bene, nell’esempio di Principato, e non dimenticare il valore della preghiera.

All’appuntato Alfonso Principato fu tributata la Medaglia d’Oro al Valor Militare.

Prima della celebrazione a Canicattì, è stata deposta una composizione floreale nella tomba dell’appuntato, al cimitero “Bonamorone” di Agrigento.

Galleria

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su