Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Notte di incendi dolosi a Licata. Bruciati portone di palazzina e un’auto

Notte di incendi dolosi a Licata. Bruciati portone di palazzina e un’auto

Notte di incendi nel centro di Licata. Certa la natura dolosa. In via Amendola è stato appiccato un incendio al portone d’ingresso di una palazzina, dove ci sono tre appartamenti.
In uno abita una donna, insieme al figlio quarantenne, che è collaboratore del deputato dell’Ars Carmelo Pullara; in un altro risiede un fabbro licatese di 36 anni, e una terza abitazione è disabitata.
Sul posto i Vigili del fuoco e i carabinieri della Compagnia di Licata, mentre i primi si sono occupati della messa in sicurezza, i militari hanno avviato, le indagini su quello che è stato un atto intimidatorio. Ancora da accertare il destinatario dell’inquietante episodio.
Poco più altro rogo, in questo caso in via Palma. In fiamme un suv Kia Sorento, di proprietà di una casalinga del luogo di 56 anni. Intervenuti i Vigili del fuoco, e pure i carabinieri. L’ipotesi investigativa privilegiata è quella di un incendio doloso. Sarebbero state trovate tracce di liquido infiammabile.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su