Tu sei qui
Home > Rubriche > Oltre la provincia > Si era perso sull’Etna: giovane ritrovato grazie al Gps

Si era perso sull’Etna: giovane ritrovato grazie al Gps

E’ stato ritrovato all’alba il giovane di Aci Sant’Antonio che ieri si era perso sull’Etna. Le ricerche del personale della Stazione del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza (S.A.G.F.) di Nicolosi sono partite dopo la chiamata del padre del ragazzo. I soccorritori delle Fiamme Gialle hanno perlustrato le aree di località Tarderia, Fornazzo, Milo e quelle dell’intero versante Est dell’Etna. Contestualmente, mediante la Sala Operativa del Comando Provinciale di Catania, che teneva costantemente informata la Prefettura etnea, sono state contattati il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico (C.N.S.A.S.), il Corpo Forestale Regionale e i Vigili del Fuoco. Le ricerche, sospese in tarda serata a causa del maltempo, sono riprese all’alba e, grazie all’apparecchiatura antifurto con geolocalizzatore istallata sull’autovettura, i Finanzieri del S.A.G.F. sono riusciti a trovare il giovane in una stradina sterrata, vicina al “Cassone”, che da Zafferana Etnea conduce a Etna Sud. Il disperso,  visibilmente disidratato e in stato confusionale, è stato subito soccorso e poi portato in ambulanza  all’Ospedale di Acireale per gli ulteriori accertamenti medici.

Pubblicità Lirenas Gas
Pubblicità EuroBet

Articoli Simili

Su